SirGeorgePhoto

Lo spettacolo disegnato dalle meraviglie del Salento

Santa Cesarea Terme
Meraviglie del Salento

Lo spettacolo rappresentato dalla Puglia è infinito, in questo articolo ci focalizziamo sulle Meraviglie Salentine che disegnano uno spettacolo tra patrimonio naturale ed artistico! Ricordo che le mie foto sono amatoriali, realizzate con macchina Reflex APS-C e talvolta con dispositivo cellulare sempre a caccia di luoghi emozionanti: avete già letto il mio articolo Osservare il mondo per suscitare emozioni attraverso la fotografia? Il viaggio è riferito a Luglio 2020. Il Salento è immenso, questo è solo un piccolo assaggio di tutte le meraviglie che lo rappresentano, andiamo ad ammirare allora lo spettacolo disegnato dalle meraviglie del Salento!

San Foca

Casa Vacanze Petrachi

Per la nostra settimana in Salento abbiamo scelto San Foca, frazione di Melendugno, in provincia di Lecce. San Foca è un’antica località di Pescatori con un piccolo centro intorno al quale si estende una tranquilla zona residenziale. La posizione è molto comoda: ci troviamo sul mare con un clima particolarmente ventilato. La zona residenziale è piena di case in affitto, tra queste spicca Casa Vacanze Petrachi che ci ha colpito già in fase di prenotazione, per l’attenzione all’igiene visto che siamo ancora in fase COVID-19! Con pochi passi potete raggiungere la spiaggia, sia libera che stabilimento, oppure gli scogli. Il paesino è dotato di tutte le necessità quali minimarket, locali, gelaterie, trattorie e servizi. Quali servizi? Ad esempio il noleggio biciclette ed il trenino per il mare: con la tassa di soggiorno è incluso questo simpatico trenino che collega le varie aree marine di Melendugno! Il punto informazioni si trova proprio in centro sul lungo mare vicino alla Torre. San Foca per la sua posizione è ottima per ammirare lo spettacolo disegnato dalle meraviglie del Salento!

Se alloggiate a San Foca, non è assolutamente da perdere l’alba che si gode proprio a due passi dalla casa.

Lecce

Piazza Mazzini

Lecce è una città salotto con un’eleganza finemente incastonata nel suo meraviglioso patrimonio artistico. Andrebbe riservata una vacanza “ad hoc” solo per questa città! In questa settimana ci siamo “affacciati” più serate, per amabili passeggiate, ottime cene, spettacolari gelati e gustosissime granite! Il mio consiglio è di trovare parcheggio nei dintorni di piazza Mazzini per arrivare al centro percorrendo la parte pedonale di via Salvatore Trinchese. Se arrivate nell’orario di apertura, vi consiglio di fare una piccola deviazione per attraversare il Castello Carlo V.

A questo punto è sufficiente proseguire verso il “Sedile”, qualunque vicolo percorriate è uno spettacolo continuo. Non “mancate” il Teatro Romano (oltre all’anfiteatro) ed il Convitto Palmieri.

Per quanto riguarda la Cattedrale, ci siamo “imbattuti” nella sfilata di Dior e quindi abbiamo avuto accesso limitatamente e con le decorazioni previste dalla sfilata.

Cattedrale con decorazioni della sfilata

Al centro di Lecce per mangiare avrete l’imbarazzo della scelta, sia il salato sia per i dolci, qui anche il cibo fa parte dello spettacolo disegnato dalle meraviglie del Salento!

Meraviglie della costa Adriatica

Partendo da San Foca e procedendo verso Sud lungo la costa la natura disegna uno spettacolo di meraviglie. Questo percorso lo abbiamo fatto in più puntate. La prima area (in realtà se ne incontrano anche altre, ma ci vorrebbe un’enciclopedia per raccontare tutto) è la zona di Roca Vecchia. Sul lato sinistro dell’entrata dell’area archeologica si trova la Grotta dello Zingaro da cui si gode la vista della Torre di Roca Vecchia.

Oltre l’area archeologica troviamo invece la famosa Grotta della Poesia, spettacolare e per questo anche troppo affollata.

Proseguendo verso Sud si incontra Torre dell’Orso, famosa località balneare, per accedere comodamente alla spiaggia denominata i Caraibi del Salento conviene oltrepassare il centro e prendere la strada sulla destra dopo il ponte (comunque segnalata da cartelli)

Torre dell’Orso

Poco più a sud la natura disegna a Torre San’Andrea dei meravigliosi faraglioni. La strada porta direttamente ad un comodo parcheggio da cui si accede al meraviglioso panorama.

Proseguendo verso sud nel nostro disegno delle meraviglie del Salento, in provincia di Otranto incontriamo i Laghi Alimini dove è obbligatoria una sosta per qualche scatto!

Le meraviglie sono infinite, ma non posso non segnalarvi il Faro di Punta Palascia, il punto più ad Est della penisola, dalla cui sommità si gode uno spettacolo surreale.

Lungo la costa potete sempre fare tappa per un bagno ristoratore, la maggioranza dei posti in questo tratto è di scogli e richiede un certo grado di attenzione prima di raggiungere l’acqua.

Si trovano anche meraviglie storiche come ad esempio la Torre Sant’Emiliano, in un contesto che ricorda scene di film ambientati in contesti storici del passato!

Torre Sant’Emiliano

Poco più avanti ci possiamo letteralmente sbalordire con lo spettacolo di meraviglie a Santa Cesarea Terme, con un look tutto suo grazie alle sue particolari costruzioni.

Ultima tappa di queste avventure sulla costa Adriatica è Castro con la sua meravigliosa Grotta Zinzulusa.

Ovviamente le meraviglie del Salento su questa costa non finiscono qua, bisognerebbe arrivare fino a Santa Maria di Leuca ma il tempo è sovrano e dobbiamo fare delle dolorose selezioni.

Meraviglie della costa Ionica

Lo spettacolo disegnato dalle meraviglie del Salento sulla costa Ionica non è da meno, anche qui abbiamo dovuto agire con una selezione, più dura perché posizionata dal versante opposto alla nostra abitazione a San Foca.

Siamo partiti da Torre Mozza, parte del mare denominato le Maldive del Salento per un Bagno in un’acqua cristallina poggiata su una spiaggia finissima.

Tutta questa zona offre spiagge spettacolari, procedendo verso Nord si arriva a Gallipoli. La città è caratteristica, lascio parlare le foto; qui abbiamo mangiato un’ottima puccia Salentina e come dessert granite e gelati ottimi!

Da Gallipoli risalendo verso Nord il mare disegna un continuo spettacolo, ci siamo soffermati in due località note e di conseguenza anche molto frequentate, Porto Cesareo e Torre Lapillo. Porto Cesareo è famosa in modo particolare per le sue spiagge ma non mancano zone di scogli spettacolari!

A Torre Lapillo è sicuramente suggestivo il tramonto che si gode proprio sotto la torre, sia osservando il sole ma soprattutto osservando la colorazione che assume la torre!

Torre Lapillo

Se avete domande o curiosità, lasciate un commento.

Ricordatevi di condividere l’articolo, per rimanere in contatto seguitemi su Instagram dove potrete trovare molte altre foto e sulla Pagina Facebook dove segnalo le novità!

Pubblicato da Giorgio Scozzafava

Giorgio Scozzafava, informatico di professione, Laureato in psicologia, amante della fotografia e dei viaggi. Il suo motto è "Osservare il mondo per creare emozioni attraverso la fotografia". Ogni giorno possiamo osservare posti con luce ed occhi diversi, immaginare uno scatto con semplicità ed emozione.

Una risposta a “Lo spettacolo disegnato dalle meraviglie del Salento”

  1. Non ci sono mai stato, spesso nel decidere le destinazioni per le vacanze è uscita la Puglia ma avendo ancora bambini piccoli abbiamo cercato destinazioni più vicine a Roma. Credo che sarà uno dei luoghi che in futuro andremo a visitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »